La Porta del Tempio


Se dalla Porticina vuoi passare,
il tuo abitino dovrai abbandonare e molto piccola dovrai diventare...



 

Viandanti online

Ci sono 34 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui o registrarti liberamente cliccando qui.

 

La Via Femminile




Fra queste pagine sono raccolti consigli, ricette, riti semplici e naturali dedicati al femminile, e speciali ricerche e racconti sull'antica Via delle Donne.

 

I Meli di Avalon




Gruppo di studio dedicato alla Tradizione Avaloniana e a Miti, Leggende, e Fiabe Celtici legati alla simbologia di Avalon.

 

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Non hai ancora un account?
Registrati subito.
Come
utente registrato potrai
cambiare tema grafico
e utilizzare tutti i servizi offerti.

 

Messaggi Privati

Solo per gli utenti registrati!
 

Il Libro del Mese




Alla ricerca della Luna
di Ada D'Ariès

 

Cerca nel Tempio


 

Il Tempio della Ninfa



Luoghi
In questa sezione sono raccolte le ricerche sui luoghi che erano ritenuti sacri e magici dai nostri antenati pre-cristiani. Boschi, foreste, labirinti, laghi, sorgenti, grotte, rovine o antichi templi in muratura. Una parte importante di questa sezione è dedicata al Diario di Viaggio, ovvero a pagine ingiallite scritte da viaggiatrici e viaggiatori che, attraverso il viaggio in luoghi sacri, ne raccontano l'esperienza.
Di seguito trovate gli articoli pubblicati per questo Argomento.


Nome argomento: Luoghi

Le Streghe di Sambughetto
Sabato, 26 Ottobre 2019 - 02:41 Inviato da : Violet
Luoghi In Valstrona, nel paese di Sambughetto (1), si trova un complesso di grotte profonde e ricchissime di minerali, intorno alle quali nacquero diverse leggende. Le cavità conosciute sono tre, e una di queste, la più estesa con il suo “labirinto di meandri, di camminamenti, di precipizi, di cunicoli scoscesi” che si addentrano in profondità e scendono sino al sottostante torrente Strona, è chiamata dai valligiani l’Boeucc dal Faj, ovvero il Buco delle Fate.
Conosciuta anche con i nomi di Balma delle Fate o Caverna Grande delle Streghe, si dice che fosse il luogo in cui le streghe dei monti e delle valli circostanti si riunivano per danzare e per tramare le loro malefatte, ovvero per decidere chi avrebbero fatto morire, quali bambini avrebbero rapito dalle culle o su chi avrebbero gettato le loro fatture. (2)

Leggi altro... (12788 bytes ulteriori) Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

Leggende del Lago d'Orta. I Fiori delle Dodici Fate
Domenica, 29 Settembre 2019 - 04:06 Inviato da : Violet
Luoghi Rossi, arancione, gialli, rosa, lilla, violetti, azzurri, turchini gli ampi petali di quei fiori, con gradazioni di tinte, striature, puntini, macchie, a volte ondulati ed accartocciati, a volte distesi come ali di fantastiche farfalle. Così strani, appariscenti, profumati, sulle rive del lago d’Orta non ne sbocciavano, e neanche sulle pendici intorno, eppure ogni mattina dodici ragazze, svegliandosi, ne trovavano un mazzo fresco sul davanzale e si allietavano del discreto omaggio di un ammiratore che non si palesava.

Leggi altro... (7685 bytes ulteriori) Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

Leggende e Tradizioni del Lago d'Orta
Domenica, 29 Settembre 2019 - 03:55 Inviato da : Violet
Luoghi LEGGENDE E TRADIZIONI DEL LAGO D’ORTA
L’Isola del Drago, il Büs d’l’Orchera e le misteriose Fiammelle


Fra le alte campagne novaresi e le prime montagne della Val d’Ossola si trova il lago d’Orta, uno specchio d’acqua di origine glaciale circondato da borghi antichi e boschi di castagni, pini e faggi. Al centro del lago, come sospesa nel tempo e immersa in un silenzio quasi irreale, sorge l’Isola di San Giulio, oggi abitata quasi esclusivamente dalle monache di clausura e chiamata in questo modo per via del santo che la convertì al cristianesimo, vi costruì una chiesa e la scelse come sua ultima dimora.

Leggi altro... (20496 bytes ulteriori) Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

Le Fate Guardiane di Issime
Martedì, 19 Marzo 2019 - 14:34 Inviato da : Violet
Luoghi LE FATE GUARDIANE DI ISSIME
Tra leggenda e realtà


Le buone Fate a Issime
Leggenda valdostana raccolta e trascritta da Jean Jacques Christillin

Ai tempi in cui le fate abitavano le montagne, c’erano ad Issime (1) due fate benefiche che rendevano grandi servizi alla gente del paese. Una di queste si era stabilita in una grotta ad ovest dei due graziosi laghi che si trovano sulle alture del vallone di San Grato. Questi laghetti rimangono a sinistra salendo verso il colle del Dondeuil, che mette in comunicazione Issime con Challant.

Leggi altro... (21252 bytes ulteriori) Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

La Fata del Piroubec
Martedì, 19 Febbraio 2019 - 03:34 Inviato da : Violet
Luoghi La leggenda qui riportata, nella sua traduzione italiana curata da Laura Bassi Guindani, venne raccolta e scritta da Jean Jacques Christillin (1863-1915) fra il 1893 e il 1904, e come le altre leggende contenute nel suo testo Légendes et récits - Recueillis sur les bords du Lys, fu un omaggio alla Regina Margherita di Savoia, che nella sua vita si interessò molto alle tradizioni e ai racconti popolari valdostani e che si fece personalmente carico dei costi di pubblicazione del libro.
Questa versione, ripresa in seguito da Adolfo Balliano, che la rinarrò nel 1951 nel suo poetico Aria di Leggende in Val d’Aosta, è dunque la prima, e la più preziosa, che racconta della bella e benevola Fata del Piroubec.

Leggi altro... (7545 bytes ulteriori) Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

Le Streghe del Monte Ciamoseira
Lunedì, 18 Febbraio 2019 - 01:04 Inviato da : Violet
Luoghi Quella che segue è una vera e propria testimonianza che descrive l’apparizione di entità luminose sul Ciamoseira, un monte che sorge ai piedi del torrente Lys, in Val d’Aosta, e che si dice fosse particolarmente caro alle streghe. Per l’autenticità e l’importanza del racconto si è scelto di riportarlo esattamente come l’autrice, Clorinda Vercellin, ha deciso di raccontarlo.

Leggi altro... (10550 bytes ulteriori) Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

La leggenda del Lago di Monate
Lunedì, 17 Aprile 2017 - 04:30 Inviato da : Violet
Luoghi Era di gran lunga la fanciulla più bella del villaggio, e anche la più soave. Non appena un giovanotto la vedeva si innamorava perdutamente di lei, e molti l’avevano chiesta in sposa, ma tutti erano stati rifiutati, sia pure con parole buone e comprensive.
La gente del paese non sapeva darsi ragione del perché quella bella ragazza non volesse assolutamente sposarsi. Gliene erano capitati di corteggiatori ricchi e nobili, tanti che solo la metà avrebbe fatto insuperbire ogni altra fanciulla, ma Bianca aveva dato a ognuno di loro la stessa risposta:
“Amo un altro uomo, a lui ho giurato amore eterno. Egli mi ha promesso che ritornerà e manterrà la sua promessa. L’amore non si può imporre e il mio cuore ha già fatto la sua scelta.”

Leggi altro... (16702 bytes ulteriori) 2 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

La Leggenda del Lago Delio
Domenica, 14 Giugno 2015 - 02:44 Inviato da : Violet
Luoghi “La pastorella s’avvicinò alla sorgente, immerse gioiosamente le braccia nell’acqua freschissima, la raccolse riunendo le mani come una ciotola, si lavò il viso.
– Sei innamorata – mormorò la fonte.
La fanciulla guardò intorno stupita e fra le piante, lungo il ruscello, sulla riva poco discosta non vide nessuno. Contenuto tra le pendici del Monte Borgna e del Monte Cadrigna, lo specchio trasparente del lago Delio occhieggiava sotto il sole.

Leggi altro... (4798 bytes ulteriori) 2 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

La Leggenda di Fiumelatte
Sabato, 05 Aprile 2014 - 06:12 Inviato da : Syama
Luoghi Quando ero piccola mi recavo molto spesso nella casa di vacanza dei miei genitori, sul Lago di Como. Durante il tragitto attraversavamo un paesino di nome Varenna, vicino a Lecco, e dal finestrino della mia auto vedevo sempre una cascatella bianca formata da un piccolo fiume che attraversa il paese, la cui sorgente si trova poco più sopra, nel cuore delle montagne della zona.

Leggi altro... (8478 bytes ulteriori) 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

La Donna di Pietra
Lunedì, 31 Dicembre 2012 - 04:33 Inviato da : Violet
Luoghi LA DONNA DI PIETRA
da Fiabe e leggende del Cadore, di Luigina Battistutta

Sulla cresta della Rocchetta, percorrendo la strada che costeggia il Boite da San Vito di Cadore in direzione di Cortina, si può distinguere chiaramente il profilo di una donna. Una donna di pietra, distesa, che pare addormentata. Un tempo era una fanciulla in carne ossa, ma non apparteneva alla stirpe degli uomini, bensì a quella dei giganti.

Leggi altro... (8452 bytes ulteriori) 4 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

La Leggenda del Lago delle Streghe
Martedì, 15 Febbraio 2011 - 05:21 Inviato da : Violet
Luoghi Esiste una leggenda di origine sconosciuta e misteriosa, che narra di come un tempo molto lontano nacque il bellissimo Lago delle Streghe, o Lago Azzurro, “uno specchio d’acqua cristallina, circondato da alti larici e da folte macchie di mirtilli” che si trova nella Val d’Ossola, in provincia di Verbania.
Pur non essendo l’unica, e certamente non la più conosciuta, questa è forse una delle più belle storie della tradizione piemontese; una storia magica e antica che ogni fanciulla che si pone per suo ardente desiderio sull’antico sentiero che porta al vero Amore, dovrebbe ascoltare e imparare, per poterla ricordare ogni volta che la vita la conduce nelle grigie paludi dei tristi affanni e per aggrapparsi ad essa come ad una sottile fune luminosa che l'aiuti a trarsene fuori con tutte le sue forze.
In questo modo è forse possibile riconoscere la strada perduta, ricordare dove si desiderava pervenire e ricominciare a camminare, con gli occhi felici e limpidi come le acque del lago.

Leggi altro... (3763 bytes ulteriori) 8 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina



© Il Tempio della Ninfa 2006/2019
Sito internet con aggiornamenti aperiodici, non rientrante nella categoria Prodotto Editoriale.
Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso dell'autrice e senza citarne la fonte.
Tutti i lavori pubblicati sono protetti dalla legge n. 633 e s.m.i. in tutela dei diritti d'autore.
Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.

Questo sito è stato creato con MaxDev e utilizza MD-Pro 1.0.76
Il sito web e il tema grafico sono stati creati da Laura Rimola - Violet.

Powered by MD-Pro