La Porta del Tempio


Se dalla Porticina vuoi passare,
il tuo abitino dovrai abbandonare e molto piccola dovrai diventare...



 

Viandanti online

Ci sono 58 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui o registrarti liberamente cliccando qui.

 

La Via Femminile




Fra queste pagine sono raccolti consigli, ricette, riti semplici e naturali dedicati al femminile, e speciali ricerche e racconti sull'antica Via delle Donne.

 

I Meli di Avalon




Gruppo di studio dedicato alla Tradizione Avaloniana e a Miti, Leggende, e Fiabe Celtici legati alla simbologia di Avalon.

 

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Non hai ancora un account?
Registrati subito.
Come
utente registrato potrai
cambiare tema grafico
e utilizzare tutti i servizi offerti.

 

Messaggi Privati

Solo per gli utenti registrati!
 

Il Libro del Mese




Alla ricerca della Luna
di Ada D'Ariès

 

Cerca nel Tempio


 

Il Tempio della Ninfa



Celti
In questa sezione sono raccolti gli studi sulle tradizioni celtiche, sui miti, gli archetipi, le leggende e i simboli che fecero parte del popolo celtico e che sono giunti sino a noi. Una parte di questa sezione è dedicata allo studio dei Cicli Irlandesi; della Materia di Bretagna, ovvero delle leggende di Artù e dei suoi Cavalieri; della vita e delle usanze dei celti.
Di seguito trovate gli articoli pubblicati per questo Argomento.


Nome argomento: Celti

Samain. La festa del primo novembre
Venerdì, 01 Novembre 2019 - 13:58 Inviato da : Alessandro
Celti LA FESTA DEL PRIMO NOVEMBRE
di Marie-Louise Sjoestedt
Traduzione italiana, compendio e commento a cura di Alessandro Zabini

Il giorno in cui la stirpe degli uomini trionfò sulla stirpe degli dèi segnò la fine del periodo mitico in cui il soprannaturale dominava incontrastato la terra, e l’inizio di un nuovo periodo, in cui gli uomini e gli dèi vi convivevano. A partire da tale momento si pose un grande problema, il problema religioso per eccellenza: quello del rapporto fra l’uomo e gli dèi. Il mito precisa le circostanze in cui fu stipulato il contratto che regolò definitivamente tali rapporti.

Leggi altro... (18958 bytes ulteriori) Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

La veglia di Fingen
Giovedì, 01 Novembre 2012 - 05:49 Inviato da : Alessandro
Celti Un tempo, quando Fingen mac Luchta era di veglia la notte di Samuin sui colli di Druim Finghein, giunse una donna del sidh, che sempre gli faceva visita a Samuin per narrargli quali meraviglie e quali prodigi avvenivano in Erin in quella notte sacra, da Samuin a Samuin. Rothniamh figlia di Umuild Urscothaigh di Sidh Cliach era il nome di lei.

Leggi altro... (10510 bytes ulteriori) 2 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

Óengus Mac Óc
Martedì, 26 Gennaio 2010 - 03:13 Inviato da : Elke
Celti Allegro e giocoso, nel fiore degli anni e sempre gioioso come un fanciullo innamorato, ma anche volitivo e deciso, così era immaginato Óengus mac Óc, il Dio celtico dell’Amore, della Bellezza e della Giovinezza. E come tutti gli Dei di Luce e d’Armonia era inestricabilmente legato alla Natura e ai magici mondi oltre quello fisico; infatti si dice che i suoi baci fossero gli uccelli del cielo, ed in particolare, che quattro meravigliosi volatili dal canto dolcissimo originatisi dal tocco delle sue labbra formassero il suo seguito, insieme ai folletti e ad altre spensierate e leggere Entità che condividevano la sua essenza. E forse i fortunati e le fortunate amanti del Dio potevano volare, trasportati dai suoi particolarissimi ed infinitamente dolci baci, nel meraviglioso mondo degli Dei, dove Óengus viveva.

Leggi altro... (17414 bytes ulteriori) 5 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

I bardi, la musica e l'arpa celtica
Martedì, 18 Dicembre 2007 - 15:11 Inviato da : ValerieLeFay
Celti Presso i Galli, generalmente parlando, vi sono tre categorie di uomini che sono tenuti in eccezionale onore: i bardi, i vati ed i druidi.
I bardi sono cantori e poeti, i vati veggenti e filosofi della natura ed infine i druidi insieme alla filosofia naturale studiano anche la filosofia morale.

Strabone, Geographica

Il viaggio dei poeti comincia sfiorando con le dita un candido ramo d’argento.
Una dama ultraterrena di candida bellezza lo dona sorridendo dolcemente.
È un richiamo che non può essere eluso, un fremito del cuore che si spande nell’infinito.
E giungono visioni, e ispirazioni.
L’animo del poeta si schiude, ed irrompe il divino.

Leggi altro... (7944 bytes ulteriori) 4 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

L'antico Cristianesimo Celtico: S. Brigida di Kildare e la Sacra Fiamma
Mercoledì, 10 Ottobre 2007 - 03:08 Inviato da : Violet
Celti Fermatevi agli incroci delle strade e osservate,
informatevi riguardo ai sentieri del passato
dove sia la strada buona e prendetela,
così troverete la pace per le vostre anime

Citazione dell’ordine della Sorellanza di Brigid d’Irlanda

I primi passi che il Cristianesimo posò sulle verdi terre celtiche furono leggeri e silenziosi. I monaci cristiani giunsero dal sud dell’Irlanda e della Gran Bretagna intorno al IV secolo d.C. e si insediarono poco alla volta, creando piccoli centri religiosi e vivendo da eremiti.

Leggi altro... (8608 bytes ulteriori) 10 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

Maevee, la Sovranità d'Irlanda
Giovedì, 26 Aprile 2007 - 16:20 Inviato da : ValerieLeFay
Celti I suoi occhi penetrano in profondità nel tuo sguardo.
Languidi ed annoiati ti scrutano mettendoti alla prova.
Hai il coraggio necessario per sostenere quegli occhi?
Per cercare di sfiorare il suo corpo sinuoso ma stabile come roccia?
Lei è donna che conosce la lotta, che comanda lo scontro.
Lei è donna che dona la vita, che offre l’amore.
È dolce e terribile.
È un legame sacro.
Ella attende come un felino pronto al balzo.
Nell’unione con lei il tuo destino si compirà.

Leggi altro... (9214 bytes ulteriori) 5 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

Dana, La Grande Dea Madre dei Celti
Martedì, 10 Aprile 2007 - 21:37 Inviato da : ValerieLeFay
Celti Lei è in ogni cosa.
Lei pervade il mondo.
Lei è in ogni pietra, in ogni zolla di terra, in ogni filo d’erba, in ogni torrente, in ogni creatura vivente.
Silenziosa. Non parla di se tramite arcaiche leggende.
I suoi misteri non li troverai tra le pagine di un libro.

Leggi altro... (9457 bytes ulteriori) 5 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina

L'Alfabeto Ogamico e il potere della Parola
Martedì, 25 Luglio 2006 - 02:41 Inviato da : Violet
Celti Senti la voce del Bardo
Che vede presente, passato e futuro.
Le sue orecchie udirono il sacro Verbo
Che spirava tra gli alberi antichi
.”
William Blake

Un suono distinto e pulito si innalza e riecheggia vibrante, impregnando di potere la sacra radura al centro del bosco. La sua magia è custodita nel senso occulto della parola a cui appartiene, e l’energia che sprigiona si imprime nel mondo sottile, invisibile all’uomo ma conosciuto allo Spirito divino.
In un solo istante l’incantesimo sboccia.
I suoi effetti sono inarrestabili
.

Leggi altro... (7040 bytes ulteriori) Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina



© Il Tempio della Ninfa 2006/2019
Sito internet con aggiornamenti aperiodici, non rientrante nella categoria Prodotto Editoriale.
Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso dell'autrice e senza citarne la fonte.
Tutti i lavori pubblicati sono protetti dalla legge n. 633 e s.m.i. in tutela dei diritti d'autore.
Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.

Questo sito è stato creato con MaxDev e utilizza MD-Pro 1.0.76
Il sito web e il tema grafico sono stati creati da Laura Rimola - Violet.

Powered by MD-Pro