La Porta del Tempio


Se dalla Porticina vuoi passare,
il tuo abitino dovrai abbandonare e molto piccola dovrai diventare...



 

Viandanti online

Ci sono 116 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui o registrarti liberamente cliccando qui.

 

La Via Femminile




Fra queste pagine sono raccolti consigli, ricette, riti semplici e naturali dedicati al femminile, e speciali ricerche e racconti sull'antica Via delle Donne.

 

I Meli di Avalon




Gruppo di studio dedicato alla Tradizione Avaloniana e a Miti, Leggende, e Fiabe Celtici legati alla simbologia di Avalon.

 

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Non hai ancora un account?
Registrati subito.
Come
utente registrato potrai
cambiare tema grafico
e utilizzare tutti i servizi offerti.

 

Messaggi Privati

Solo per gli utenti registrati!
 

Il Libro del Mese




Le Muse e l'origine divina della parola e del canto
di Walter Friedrich Otto

 

Cerca nel Tempio


 

Il Tempio della Ninfa

Canto del Solstizio d'Estate
Venerdì, 22 Giugno 2012 - 03:59 - 12074 Letture
Canti E fra Iperico e Lavanda,
fra Menta e Melissa,
fra Camomilla e Ruta,
fra Verbena e Artemisia
fra Timo e Calendule,
ed il Fiore d'oro di Felce;
fra Lucciole e Fuochi,
fra Fiaccole e Torce,
fra Stelle e Luna,
fra Driadi e Sileni
fra Fauni e Panischi
ed il Signore d'oro del Sole;
fra le Rose, venite Sorelle!

Mischiamo le anime nella danza,
così come s’uniscono le mani nel circolo!
Non c'è invidia fra noi che portiamo corone!
Così come la volpe non invidia la cerbiatta
né la gatta si sente da meno davanti al cigno.

Lasciamo la mente
che è inadatta ai Folli Misteri.
Lasciamo la pudicizia
che è inadatta alle Sacre Orge.
Lasciamo le vesti
che sono inadatte alle Danze sfrenate.

Guardate, un Uomo emerge dal folto,
con che occhi Egli ci guarda!
Rispetto e dolce Desiderio
che rende onore alla nostra bellezza,
o fanciulle, chiaro si mostra nei suoi sguardi;
Egli non teme d'incrociare i nostri,
certo è un Figlio d'Amore!
E dunque, prendiamogli le mani,
conduciamolo nel Cerchio,
e di fiorite ghirlande cingiamogli le tempie.
È un degno Compagno,
s’unisca al girotondo!
Come Ninfe che rapiscono gl’uomini,
come Fate che rapiscono i mortali,
come Elfe che rapiscono i giovani,
così sorelle portiamolo fra noi.
Come Ninfe che giocano coi Satiri,
come Fate che giocano coi Folletti,
come Elfe che giocano cogl’Elfi,
così sorelle giochiamo con lui.

Splendida visione le fanciulle
che ridenti volteggiano fra le sue braccia.
Una stringe al petto
l'altra bacia sulle labbra
ad un'altra cinge i fianchi nella danza.

Sorelle del mio cuore,
Egli è come il mare
e con uguale dolcezza
accarezza tutte le spiagge.
Egli è come il cuculo,
e con uguale gioia
canta su ogni ramo.
Egli è come il sole,
e con uguale calore
abbraccia ogni fiore.
Sorelle della mia vita,
cogliamo dunque i suoi Canti d'Amore
le sue carezze di Languore
i suoi abbracci di Luce,
certo, voi che siete belle
come spiagge, alberi e fiori,
non sarete rifiutate!
Offriamogli allora il nettare dei nostri sorrisi,
noi, così belle da sedurlo
con un giro solo della nostra danza.
Noi, così belle da incantarlo
con uno solo dei nostri sguardi.
Noi, così belle da ammaliarlo
con uno solo dei nostri canti.

Chi potrebbe mai, Antea, disdegnare le tue braccia?
Chi ignorare la luce del volto di Fiordaliso?
Chi rinunciare alla curva dei tuoi fianchi, Viola?
Chi, Tea, non apprezzare la cascata dei tuoi capelli?
Chi non vedere la flessuosità del corpo di Margherita?
Chi, Flora, non cogliere l'agilità delle tue gambe?
Chi non lodare la rotondità del tuo seno, Dalia?

Sorelle, Figlie, Madri, Amanti, Amiche,
vedete, non c'è onta nel condividere
ciò che è Buono e da Gioia.
Non c'è vergogna nel condividere Amore,
poiché Egli non si può possedere.

***

Testo in parte ispiriato dalle liriche di Saffo, il Gitagovinda di Jayadeva, il mito del rapimento di Ila da parte delle Ninfe, La storia della bambina che andò nel mondo delle fate di Guendalina Storkly, Entità fatate della Padania di Alberta Dalbosco e Carla Brughi, Florario di Alfredo Cattabiani, i libri di Ada D'Ariés, Leda Bearné, Dana Leberel, le leggende sulle danze delle Fate e riti, usanze e tradizioni legate al Solstizio d'Estate.

***

Possa essere per tutti voi un periodo in cui la Luce del Sole v’inondi, facendo maturare i Frutti del vostro giardino interiore. Natura ornata dai mille profumi delle sue erbe vi doni ciò che meritate e di cui avete bisogno. E le Fate che danzano tutta la notte come lucciole sui prati vi donino un po’ della loro Gioia fanciullesca.


Canto di Elke. Severamente vietata la riproduzione anche parziale senza il permesso dell'Autrice e senza citare la fonte.


Canto del Solstizio d'Estate | Login/crea un profilo | 10 Commenti
I commenti sono di proprietà dei legittimi autori, che ne sono anche responsabili.
Re: Canto del Solstizio d'Estate (Punti: 1)
da Violet 22 Giu 2012 - 04:06
(Info utente | Invia il messaggio) http://www.tempiodellaninfa.net)
...questo Canto è un Dono delle Lucciole e della Luna, dei Fiori e della Notte incantata... e ci avvolge come una brezza che ci porta lontano... a danzar con le Fate...

Re: Canto del Solstizio d'Estate (Punti: 1)
da Alessandro 22 Giu 2012 - 04:21
(Info utente | Invia il messaggio) http://creviceweeds.over-blog.net)
«Non c'è invidia fra noi che portiamo corone!» … «Lasciamo le vesti
che sono inadatte alle Danze sfrenate» … «Rispetto e dolce Desiderio
che rende onore alla nostra bellezza» … «Noi, così belle da incantarlo
con uno solo dei nostri sguardi» … «Non c'è vergogna nel condividere Amore, poiché Egli non si può possedere.»… Carissima Elke, questo è senz’altro uno dei tuoi canti più belli, un canto dalle forme antiche e belle, da rileggere e rileggere, da portare nel cuore, da cantare con voce gioiosa, un canto inebriante… Grazie! *.*

Re: Canto del Solstizio d'Estate (Punti: 1)
da Rebecka 22 Giu 2012 - 08:02
(Info utente | Invia il messaggio) http://www.laconteaincantata.net)
Certo è, che Dei antichi sussurrano al tuo orecchio. Certo è, che Dee antiche lasciano alle tue mani il dolce poetare. TU, più di molti altri che conosco, sei in testa al Corteo diretto ad Avalon. Seguo te, legata alla tua mano, con le mani intrecciate a quelle d'altre fanciulle. Seguo te e mi lascio trascinare. Seguo te e ti trascino. E ci vedo, tutte ridiamo, mentre nascoste osserviamo la pienezza del mondo. E ci vedo, tutte ridiamo, mentre nascoste osserviamo il prossimo cammino, la prossima radura che ospiterà i nostri piedi nudi, le nostre danze. Siamo fili luminosi che s'intrecciano in un ricamo infinito.
Sono i giorni della Hora, i giorni delle molte danze...

Re: Canto del Solstizio d'Estate (Punti: 1)
da Syama 22 Giu 2012 - 10:58
(Info utente | Invia il messaggio)
Elke...che dire?!.....niente altro se non che cio' che hai scritto e' davvero Magico....

Re: Canto del Solstizio d'Estate (Punti: 1)
da mahima 24 Giu 2012 - 01:06
(Info utente | Invia il messaggio)
un inno alla vita, all'amore, alle figlie della Dea...bellissimo

Re: Canto del Solstizio d'Estate (Punti: 1)
da Danae 25 Giu 2012 - 13:55
(Info utente | Invia il messaggio) http://)
Ma è una meraviglia... *.* fra le righe i miei occhi scorrevano come fiume in tanto ardore memore di Saffo e d'Amore... bellissima e incantevole!!
Brava Lucina danzante :****

Re: Canto del Solstizio d'Estate (Punti: 1)
da Elke 25 Giu 2012 - 23:50
(Info utente | Invia il messaggio) http://danzanelbosco.splinder.com)
E' proprio cosù Violetta, questo canto è un Dono, anche per me, ed anche questa volta, se posso essere un tramite fra le Muse ed il mondo, non posso fare altro che esserne felice e riempita.
Ale, mi hai detto più volte che questi canti ti piacciono, ed io sono contenta che anche un uomo possa apprezzarli e capirli come credo faccia tu, quindi grazie a te, per testimoniare tutto questo.
Rebbina dolce, ciò che hai scritto è magnifico, e mi conferma ancora una volta che sei Maestra di parola, dolcezza e bellezza, e dunque vedi, che se tu segui me, sono anch'io a seguire te, ed è bellissimo così :***
Syama bellissima e Mahima e Danina, ringrazio anche voi per le vostre parole, e Syama, ho letto alcune delle tue poesie, e sono molto belle anche loro. Sono contenta di avere una piccola abilità in comune con te :)



© Il Tempio della Ninfa 2006/2021
Sito internet con aggiornamenti aperiodici, non rientrante nella categoria Prodotto Editoriale.
Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso dell'autrice e senza citarne la fonte.
Tutti i lavori pubblicati sono protetti dalla legge n. 633 e s.m.i. in tutela dei diritti d'autore.
Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.

Questo sito è stato creato con MaxDev e utilizza MD-Pro 1.0.76
Il sito web e il tema grafico sono stati creati da Laura Violet Rimola. Le immagini appartengono ad Alan Lee.

Powered by MD-Pro