La Porta del Tempio


Se dalla Porticina vuoi passare,
il tuo abito dovrai abbandonare e molto piccola dovrai diventare...



 

Viandanti online

Ci sono 117 visitatori e
1 utente on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui o registrarti liberamente cliccando qui.

 

La Via Femminile




Fra queste pagine sono raccolti consigli, ricette, riti semplici e naturali dedicati al femminile, e speciali ricerche e racconti sull'antica Via delle Donne.

 

I Meli di Avalon




Compendio nato dagli studi del cerchio I Meli di Avalon, dedicato alla Tradizione Avaloniana e a miti, leggende, e fiabe celtiche legate alla simbologia di Avalon.

 

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Non hai ancora un account?
Registrati subito.
Come
utente registrato potrai
cambiare tema grafico
e utilizzare tutti i servizi offerti.

 

Messaggi Privati

Solo per gli utenti registrati!
 

Il Libro del Mese




Per virtù d'erbe e d'incanti
di Erika Maderna

 

Cerca nel Tempio


 

Il Tempio della Ninfa

Lady Godiva
Sabato, 16 Febbraio 2008 - 15:04 - 10165 Letture
Storia Nuda cavalca lungo le strade della contea.
Solo i suoi lunghi capelli sciolti sul suo corpo ne coprono i seni.
La sua bellezza è un dono di Dio, un eco dell’incanto della Dea.
Di entrambi essa porta il nome: Godgifu, Lady Godiva.

La storia ci racconta che Godiva nacque nel 990 d.C, nobildonna anglosassone d’Inghilterra.
Nulla si conosce della sua infanzia e le cronache iniziano a parlarci di lei in seguito al matrimonio con Leofric, conte di Coventry.



Nella contea Leofric e Godiva erano molto amati, e su consiglio della moglie Leofric fece costruire a Coventry un monastero benedettino, e sempre fu benefattore verso vari ordini religiosi.
Tuttavia il conte tassava pesantemente il proprio popolo, e le tasse aumentavano, una dopo l’altra.
Finché all’ennesima tassazione, Godiva, preoccupata per il benessere degli abitanti della contea, chiese al marito di abolire l’ultima imposizione di pagamento.
Leofric non era intenzionato a compiere tale atto e, convinto forse che la moglie mai avrebbe accettato una simile provocazione, disse a Godiva che avrebbe tolto la tassa se lei avesse cavalcato nuda per le strade del paese.
Sfortunatamente per il conte la sua bella moglie fu più intrepida di quanto pensasse ed accettò la sfida.
In una bella giornata di maggio Godiva sfilò nuda sul suo cavallo per le stradine della contea.
C’è chi dice che a tutti gli abitanti fu imposto di rimanere chiusi in casa, pena la morte.
Ma Tom, un artigiano del paese, non resistette alla tentazione di vedere la sua splendida contessa nel candore delle sue carni e così praticò un foro nella persiana, e da esso ammirò Godiva.
Subito divenne cieco, e da allora fu conosciuto come Peeping Tom, Tom lo spione.
Altri narrano invece che la cavalcata di Godiva avvenne in un giorno di affollato mercato, sotto gli occhi di tutti, poiché Godiva non provava vergogna, protetta dai gendarmi e dalla sua lunghissima e folta chioma.
Leofric, vinto, fu costretto a togliere l’ultima tassa imposta, e da quel giorno ogni anno, in onore del gesto compiuto dalla contessa, la cavalcata si ripete, compiuta da Godiva stessa o, più avanti negli anni, da una fanciulla che la rappresentasse.

La cavalcata di Lady Godiva viene narrata sotto una luce storica, ma c’è chi sostiene che in realtà la sfilata porti in sé la reminiscenza di un rito sacro pagano, in cui la Dea di Maggio cavalca nuda per rinnovare la sua fertilità e consumare quindi la hierogamia col suo consorte per provvedere ai ricchi raccolti e alla benedizione dell’anno agricolo.
Ed il nome della contessa la imperla di divino.
Esso è infatti in anglosassone Godgifu “dono di Dio”.
Ma la latinizzazione in Godiva aggiunge altri significati.
Essa è infatti Mother Goda (o Gerd) colei che, simile a Freya, è la sposa di Maggio, la fanciulla di fiori, feconda Madre Terra.
Ed è Diva, la Dea, Godavari, che nelle scritture sanscrite è madre della creazione e santo fiume femminile.
Inoltre il curioso personaggio di Peeping Tom ricorda Atteone, divenuto cieco per aver spiato Artemide e le sue ancelle mentre, nude, si bagnavano nelle acque di una fonte.
Cercare di penetrare i sacri riti, violandoli, rende ciechi per sempre ai misteri degli Dei.
Troppo radicato nell’immaginario contadino, il rito della fertilità dei campi non poté essere soppresso, e fu quindi mascherato.
Ma, seppur sotto altra forma, il potere benefico e verdeggiante della Madre Terra continuò a benedire i campi e i raccolti di Coventry.

L’unico dato di fatto resta che la cavalcata di lady Godiva divenne effettivamente un rito e fu ripetuto anno dopo anno sino all’arrivo dei puritani, che lo vietarono.
Fu ripreso nel 1678 d.C, per poi essere definitivamente soppresso nel 1826, sempre dai puritani.
Le fonti che ci parlano storicamente del personaggio di Godiva ci dicono che ella continuò a vivere nella contea anche dopo la morte di Leofric avvenuta nel 1057, unica donna a rimanere proprietaria terriera durante la conquista normanna.
E nel 1067, probabilmente il 10 Settembre, Godiva spirò.

Donna coraggiosa, contessa a cui caro è il benessere del proprio popolo, capace di mettere i bisogni degli altri innanzi al suo pudore.
Dea di Maggio e delle ricche messi.
Godiva continua a insinuarsi nell’immaginario collettivo e a portare nel cuore di chi sa vedere oltre la sua nudità il verdeggiante potere della Dea di Maggio.



Fonti

The Woman’s Encyclopedia of Myths and Secrets, Barbara Walker. Harper S. Francisco
La Dea Bianca, Robert Graves. Adelphi
I miti greci, Robert Graves. Adelphi
http://it.wikipedia.org/wiki/Lady_Godiva
www.ilpaesedeibambinichesorridono.it/lady_godiva.htm


Articolo scritto da ValerieLeFay. Viatata la riproduzione anche parziale senza il permesso dell'autrice e senza citare la fonte.

Lady Godiva | Login/crea un profilo | 8 Commenti
I commenti sono di proprietà dei legittimi autori, che ne sono anche responsabili.
Re: Lady Godiva (Punti: 1)
da Violet 16 Feb 2008 - 15:11
(Info utente | Invia il messaggio) http://www.tempiodellaninfa.net)
Lo sapevo che veniva uno splendore... ;-D
E mi piace davvero tantissimo come hai raccontato la storia, davvero... è diventato immediatamente uno dei miei preferiti. Splendida Godiva, splendida la storia, la tradizione che ne seguì... splendido il significato "nascosto" della Regina di Maggio...!
Stellina adorata sei stata bravissima! :-***

  • Re: Lady Godiva da Alessandro 16 Feb 2008 - 16:04
    Re: Lady Godiva (Punti: 1)
    da fabiola (favola61@libero.it) 16 Feb 2008 - 23:02
    (Info utente | Invia il messaggio) http://.....)
    conoscevo superficialmente la storia di lady Godiva ma non mi era mai soffermata a cercare i significati mitici. Devo dire che queste letture mi stanno insegnando a leggere diversamente la mia conoscenza. Grazie Valerie e a tutte voi che mi state indicando la via

    Re: Lady Godiva (Punti: 1)
    da LaZiaArtemisia 18 Feb 2008 - 14:41
    (Info utente | Invia il messaggio)
    L'ho letto tutto d'un fiato. In realtà prima di leggere questo articolo non sapevo proprio che ci fosse stato un rito perpetrato, dopo il fatto storico di Godiva. Grazie per l'articolo, e per la poesia delle tue parole!

    Re: Lady Godiva (Punti: 1)
    da Selendir 19 Feb 2008 - 08:59
    (Info utente | Invia il messaggio) http://)
    Splendido! Non finisco mai di imparare e conoscere, grazie a voi. Lady Godiva era un nome associato ad una cavalcata nuda, ma non avevo altre notizie nè mi sfrucugliava cercarne.Male feci! Però ora ho colmato questo vuoto e nel modo migliore:una storia bellissima, un personaggio bellissimo, molto più profondo di quanto pensassi. Grazie Valery, grazie davvero per questa perla.

    Re: Lady Godiva (Punti: 1)
    da fairymoon (alphazulu@interfree.it) 19 Feb 2008 - 09:47
    (Info utente | Invia il messaggio)
    grazie carissima, finalmente vedo la bellezza di questa figura di splendida donna oltre il folclore delle storielle che ti raccontano da bambini come modi di dire!
    Una luce benedetta e colma di benessere per chi la accoglie questa Dea di Maggio, che meraviglia!
    Non deludi mai, Valerie!

    Re: Lady Godiva (Punti: 1)
    da FalcoPellegrino (falconscente@libero.it) 20 Feb 2008 - 08:58
    (Info utente | Invia il messaggio)
    Mi aggiungo nel dichiarare che la lettura di questo articolo colma un gran vuoto in merito alla vicenda. Il motteggio udito più volte "cavalcare nuda come Lady Godiva", non mi ha mai fatto intuir ci fose un discorso così valevole di approfondimento.
    Una vicenda invece ricca nel suo valore "materiale" racchiuso nello spirito e nella fermezza delle azioni che ne conseguono di una donna, capace di un empatia che la fa intercedere per tutto il popolo, mettendo in gioco se stessa, e nel valore "spirituale/divino" che è ad esso associato e prontamente riconosicuto dal popolo stesso, tanto da farne simbolo di culto.
    Di grande insengamento simbolico (che farò mio) la figura di Peeping Tom/Attenone e il simbolismo ad esso associato del divenire cieco ai misteri Divini di chi cerca di penetrarli per scopi e in modi che non siano puri, diretti e rispettosi.
    Un sentito ringraziamento per avermi indicato questo insegnamento mia Signora Valeria.

    Re: Lady Godiva (Punti: 1)
    da Danae 06 Mag 2010 - 12:53
    (Info utente | Invia il messaggio)
    Ero convinta di aver già commentato questo scritto.. evidentemente no :)) ho conosciuto Godiva in una una puntata di "Streghe", e poi la cercai qui.. sentivo che una tale immagine della Dea non potesse mancare :)
    Grazie Valerie.. ho letto questo testo più volte e mai perde la sua lucentezza. Combinazione, mi è toccato scrivere qui a Maggio.. *.*



© Il Tempio della Ninfa 2006/2024
Sito internet con aggiornamenti aperiodici, non rientrante nella categoria Prodotto Editoriale.
Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso dell'autrice e senza citarne la fonte.
Tutti i lavori pubblicati sono protetti dalla legge n. 633 e s.m.i. in tutela dei diritti d'autore.
Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.

Questo sito è stato creato con MaxDev e utilizza MD-Pro 1.0.76
Il sito web e il tema grafico sono stati creati da Laura Violet Rimola. Le immagini appartengono ad Alan Lee.

Powered by MD-Pro